Andrea Terenziani

 

  • Tra sogno e realtà tra-sogno-e-realta-220-x-160

    Tecnica: resine su tela Dimensioni: 220 x 160 cm Anno: 2017

  • Tra sogno e realtà 2 tra-sogno-e-realta-2-159-x-143

    Tecnica: resine su tela Dimensioni: 159 x 143 cm Anno: 2017

  • Castelli Sospesi castelli-sospesi-210x90

    Tecnica: resine su tela Dimensioni: 220 x 90 cm Anno: 2017

  • Nel vuoto tra le rocce nere nel-vuoto-tra-le-rocce-nere-140x110

    Tecnica: resine su tela Dimensioni: 140 x 110 cm Anno: 2017

  • Riflessi del Mare riflessi-del-mare-160x140

    Tecnica: resine epossidiche su tela Dimensioni: 160 x 140 cm Anno: 2017

  • Vento Solido 100-x-100

    Tecnica: resine  su tela, plastica e teca in  plexiglass Dimensioni: 100 x 100 cm Anno: 2017

  • Sotto questa pioggia 80-x-190

    Tecnica:  mista e resine su tela Dimensioni: 190 x 85 cm Anno: 2017

  • Di notte riposa img_2381-copia

    Tecnica: mista su tela e resine Dimensioni: 150 x 120 cm Anno: 2016

  • Fortezza img_2434-copia

    Tecnica: Resine epossidiche / tecnica mista su tela Dimensioni: 115 x 115 cm Anno: 2016

  • Il tempo consuma img_2437

    Tecnica: Resine epossidiche / tecnica mista su tela Dimensioni: 115 x 115 cm Anno: 2016

  • Degrado urbano img_2433-copia

    Tecnica: Resine epossidiche / tecnica mista su tela Dimensioni: 115 x 115 cm Anno: 2016

  • Città fortezza img_2426-copia

    Tecnica: Resine epossidiche / tecnica mista su tela Dimensioni: 115 x115 cm Anno: 2016

  • Metropoli 20 img_2430-copia

    Tecnica: Resine epossidiche / tecnica mista su tela Dimensioni: 65 x 150 cm Anno: 2015

  • Nel silenzio della notte img_2431-copia

    Tecnica: Resine epossidiche / tecnica mista su tela Dimensioni: 220 x 90 cm Anno: 2015

  • Scultura scultura  50 x 35

    Tecnica: Resine epossidiche / legno Dimensioni: 35  x 50 cm Anno: 2015

  • Segni del tempo 4 img_2435-copia

    Tecnica: Resine epossidiche / tecnica mista su tela Dimensioni: 110 x 110 cm Anno: 2015

 

Andrea Terenziani con le sue opere esprime la sintesi estrema di molti sentimenti umani, infatti il suo senso dell’astrazione passa in modo pragmatico ed essenziale dalla figura nascente alla disgregazione quasi totale della stessa . Così che i dipinti assumono lo spirito dei ricordi che svaniti nel tempo, si riducono a poche linee ed a scarne figure quasi evanescenti affioranti dalla nebbia del passato. L’arte di Terenziani mantiene quindi la mente dell’osservatore sempre in bilico fra un passato nostalgico ed una probabile evoluzione. Costituisce pertanto un tutto parzialmente sfocato, che emerge dal nulla, quasi a rappresentare la dinamica di un metamorfosi misteriosa. Naturalmente il senso di incertezza e di provvisorietà che ne deriva, promuove idealmente nell’osservatore lo spirito costruttivo stimolandolo a rendere idealmente concrete le figure assieme al verificarsi di vicende immaginarie. Figure e vicende che alla guisa di fantasmi, sembrano timorose di esprimere l’esistenza di una vita pulsante, vita che certamente esiste occultata dalla nebbia nel grande silenzio delle sue città dei suoi edifici immersi nell’ombra.

Si tratta di una pittura estremamente creativa, che a coloro che sono immuni da convinzioni preconcette riguardanti l’astrattismo, arriva direttamente al cuore, perché rappresenta il vettore di tante sensazioni e di tanti sentimenti inespressi, che finalmente possono risalire dal profondo del cuore, dove giacevano dimenticati. La stessa impressione di pragmatica rudezza dell’insieme passa dalla perplessità iniziale all’interesse più vivo, complice quel senso di poesia aspra e nello stesso tempo incisiva che l’autore ottiene con un mix di materiali inconsueti, usati di solito nell’edilizia e
nelle rifiniture ad essa connesse. Materiali dei quali sfrutta quasi sempre il colore originale, uscendo del tutto dalla vivacità cromatica della pittura tradizionale. In più ogni sostanza usata, sia essa naturale o frutto di elaborazioni chimiche e tecnologiche, può apportare alle opere la sua carica di storia fatta di misteriose mutazioni plurimillenarie, di esperienza e di ricerca personale.

PRINCIPALI MOSTRE ED ESIBIZIONI:
2002
– Artisti in fiera (PR)
– Bazzano (BO)
– Galleria 0 (PR)
2003
– Artisti in fiera (PR)
– Castello di Compiano (PR)
– Museum (PR)
2004
– Arte (PR)
– Arte Immagina (RE)
2005
– Galleria 2E Suzzara (MN)
(Premio Suzzara 04)
– Atelier Chioma (PR)
– Arte Immagina (RE)
2006
– Art One 33 Galleria Jelmoni
– (Wadeson street Londra)
– Arte Immagina (RE)
2007
– Arte Immagina (RE)
2008
– Galleria 911 (SP)
– Galleria Emmediarte (CN)
– Galleria Studio Kan (PR)
– Arte Parma 08 2009
– Arte Cremona (Galleria Studio Kan)
– Galleria Emmediarte (CN)
– Arte Immagina (RE)
– (Galleria Mainart – Galleria Emmediarte)
2010
– Arte Cremona (Galleria Studio Kan)
2011
– Arte Cremona (Galleria Studio Kan)
– Artisti in Fiera Parma (opera finalista premio critica)
– Urban Style Galleria Zamenhof (MI)
– Koiné Galleria Zamenhof (MI)
– Coloraxion Forum Museum Montese (MO)
– Up Down Town Galleria Zamenhof (MI)
2012
-Arte Parma (opera vincitrice premio Galleristi)
-Personale presso Audiomedica Parma
-Arte Padova (opera finalista premio critica)
2013
-Arte Genova (Galleria Arte Kaos)
-Presonale Galleria Sartori Manotova
-“Lezioni di Stile” a cura Prof. Carlo Franza (Arte Studio 26 Mi)