Nadia Allario

  • Mele piccole / medie img_2182

    Tecnica:  sculture in ceramica dipinte a mano Dimensioni: mela piccola 9 x 9 x 9 cm  – mele medie 16 x 14 x 11 cm – 28 x 28 x 20 Anno: 2017

  • Mela grande unnamed-2

    Tecnica:  scultura in ceramica dipinta a mano Dimensioni: 44 x  44  x 22cm Anno: 2017

Maestro Artigiano ed erede della gloriosa tradizione ceramica savonese, Nadia Allario lavora nel piccolo borgo marinaro di Noli in provincia di Savona. Sin da ragazzina è attratta dalla ceramica, a tal punto da decidere di diventare ceramista. Si iscrive al Liceo artistico savonese Arturo Martini e comincia ad apprendere la pittura e la scultura. Collabora quindi con alcuni maestri ceramisti di Savona perfezionando e affinando così le sue capacità tecniche di lavorazione della ceramica. Dotata di grande curiosità in campo artistico, inizia quindi a sperimentare, rivolgendo la sua attenzione all’arte Raku, alla paper clay, alle cotture ad alta temperatura e alla porcellana. Partendo dal soggetto della mela che reinterpreta tagliata a metà con i semi a vista, quasi fosse un ventre materno simbolo di vita, rielabora il concetto di natura morta.
Successivamente, dopo l’incontro col maestro faentino Giovanni Cimatti, sperimenta la tecnica del paper clay su nuovi materiali e vegetali, approdando così ad una rivisitazione ed elaborazione dei temi di Giuseppe Arcimboldo. Ogni elemento diventa in questo modo un oggetto sublimato, tattile, con una propria aura che acquista significati e simbolismi intrinseci.